CIWF Logo Food Business
Search icon

Idoneità e criteri

Per concorrere alla consegna dei Premi, è necessario essere un’azienda di primo piano, o comunque ben conosciuta, del settore alimentare, con sede in Europa e in grado di ottemperare ai seguenti requisiti (sia come politica in essere che come impegno ad attuarla entro 5 anni).

 

Sono disponibili quattro tipi di premi:

  1. la Menzione d’onore Good Milk – parte Vacche per il rispetto dei criteri di benessere delle vacche da latte,
  2. la Menzione d’onore Good Milk – parte Vitelli per il rispetto dei criteri di benessere dei vitelli nati da vacche da latte
  3. il Premio Good Milk per il rispetto dei criteri di benessere di vacche e vitelli
  4. Novità 2019: Premio Good Veal dedicato alle aziende specializzate nell'allevamento di vitelli per la produzione di carne che rispettano i criteri di benessere relativi ai vitelli nati da vacche da latte.

Si può decidere di partecipare al Premio Good Milk in una o più delle sei categorie sottostanti:

  • Latte liquido
  • Burro e panna
  • Formaggi
  • Yogurt, gelati e dessert a base di latte e derivati
  • Latte in polvere e derivati del latte usati come ingrediente
  • Carne di vitello, vitellone o manzo (nati da vacche da latte)

Criteri di benessere per le vacche da latte

VACCHE DA LATTE - REQUISITI

  1. Pascolo
    • Le vacche non devono rimanere costantemente all'interno degli allevamenti durante la stagione di pascolo
    • Deve essere attiva una politica di messa al pascolo (accesso al pascolo garantito per almeno 120 giorni all'anno)
    • È vietato rifornirsi di latte proveniente da allevamenti intensivi di vacche nei quali non è permesso un adeguato accesso al pascolo a causa delle dimensioni delle operazioni
  2. Non deve essere consentita la stabulazione fissa degli animali (nessuna vacca legata alla posta)
  3. Zona riposo adeguata alle necessità delle vacche
    • Almeno una cuccetta per vacca (o 11 m2 /vacca in recinti aperti)
    • Disponibilità di lettiera confortevole

VACCHE DA LATTE - INDICATORI

Il monitoraggio degli indicatori deve includere: 

  • Zoppie (es. test di mobilità con riduzione dei livelli 2 e 3)
  • Tasso di abbattimento (espresso come % di abbattimenti)
  • Longevità (età delle vacche o numero di lattazioni a fine ciclo di vita)
  • Mastiti (numero di casi clinici all'anno in relazione alle dimensioni del gruppo)
  • Condizione corporea (Body Condition Score)
  • Distanza di fuga (monitoraggio della relazione uomo-animale) 

Incoraggiamo le aziende a porsi sempre nuovi obiettivi in termini di risultati di benessere tramite un programma attivo di monitoraggio e miglioramento. Consigliamo inoltre di monitorare anche altri importanti indicatori di benessere animale, come per esempio il Cow Comfort Index. 

Criteri di benessere per i vitelli nati da vacche da latte:

  1. Tutti i vitelli devono essere allevati in sistemi rispettosi del benessere che includano stabulazione in gruppo, fornitura di lettiera adeguata, dieta appropriata e una fonte di fibre ad libitum
  2. Colostro di buona qualità deve essere somministrato entro le prime 6 ore dalla nascita
  3. Il tempo di trasporto deve essere limitato a un massimo di 8 ore (compresi carico e scarico) e se ne incoraggia la riduzione al minimo possibile. Gli animali vivi, inoltre, non devono essere esportati all’estero.
  4. Impegno a incoraggiare il rispetto dei criteri precedenti negli allevamenti di provenienza dei vitelli nati da vacche da latte

Le aziende interessate a partecipare possono iscriversi contattando direttamente il team del Settore Alimentare e compilando un modulo di iscrizione che deve essere firmato dalla Direzione dell’azienda.

Se l’iscrizione al Premio viene fatta sulla base dell’impegno a raggiungere i criteri descritti, Compassion rimarrà in contatto con i vincitori per l’intera durata dell’impegno per verificare i progressi svolti e fornire assistenza e supporto lungo il percorso.

 

Nel compilare la domanda per ricevere un Premio Good Milk, avremo bisogno di conoscere le seguenti informazioni:

  1. Quante vacche da latte e da rimonta sono interessate dalla vostra policy attuale o futura?
    Questa informazione ci interessa perché permette di calcolare quante vacche da latte ogni anno potranno trarre beneficio dalle vostre politiche.
  2. Come controllate la vostra fornitura di latte o come pensate di controllarla per accertarvi che sia conforme ai criteri del Premio?
    Per esempio contratto specifico con il vostro fornitore, ecc….
  3. Quanti vitelli nati da vacche da latte e allevati per la produzione di carne sono interessati dalla vostra policy attuale o futura?
    Questa informazione ci interessa perché permette di calcolare quanti vitelli ogni anno potranno trarre beneficio dalle vostre politiche.
  4. Come controllate la vostra fornitura di carne di manzo o di vitello o come pensate di controllarla per accertarvi che sia conforme ai criteri del Premio?
    Per esempio contratto specifico con il vostro fornitore, ecc….
  5. Qualsiasi ulteriore informazione vogliate condividere con noi, specialmente in merito ai motivi che vi hanno spinto a candidarvi al Premio.
    Ad esempio, perché avete scelto di cambiare le politiche di fornitura o di produzione di latte? Il cambiamento è legato a richieste dei vostri clienti?

Clicca qui per avere più informazioni in merito ai criteri del Premio Good Milk.

Se volete saperne di più, contattate il team del Settore Alimentare oggi stesso.