CIWF Logo Food Business
Search icon

Sistemi alternativi maggiormente rispettosi

Sistemi estensivi al coperto

In questi sistemi, i suini sono allevati in gruppo in edifici con pavimenti solidi provvisti di paglia o altro materiale che funga da lettiera e materiale in cui grufolare. Lo spazio a disposizione per ogni suino è maggiore di quello dei sistemi con pavimentazioni fessurate (per esempio 1,5 m2 di superficie per un animale di 90 kg nel caso di suolo con paglia, contro 0,65 m2 in quello di pavimenti fessurati), e, pur non essendovi alcun accesso all’esterno, ci sono maggiori opportunità per gli animali di esprimere i propri comportamenti naturali e muoversi liberamente, riducendo considerevolmente i rischi di aggressione e morsicatura della coda. In alcuni sistemi, le scrofe partoriscono in recinti in cui possono costruirsi il nido prima di allattare e sono pertanto più in grado di instaurare un legame di affezione con i propri piccoli.

Sistemi di allevamento “misti”: nati all’aperto/allevati all’aperto e ingrassati al coperto

In questi sistemi, diffusi nel Regno Unito, le scrofe sono tenute in gruppi all’esterno con tende o capanne per riparo e durante l’allattamento hanno a disposizione paddock e capanne individuali. Nei sistemi “nati all’aperto”, i suinetti vengono portati al coperto e allevati in condizioni estensive o intensive dopo lo svezzamento, a circa quattro settimana di vita; nei sistemi “allevati all’aperto”, invece, vengono spostati a metà della loro vita, quando pesano almeno 30 kg.

Le scrofe hanno una qualità di vita migliore e sono capaci di esprimere comportamenti naturali fondamentali come costruire un nido, grufolare, rotolarsi nel fango o nella terra e andare alla ricerca di cibo. I suinetti traggono beneficio dalle condizioni di vita all’aperto per parte della loro vita ed è frequente che vengano poi ingrassati in sistemi al coperto rispettosi del loro benessere. Per evitare possibile confusione i termini “nato all’aperto” e “allevato all’aperto” devono essere accompagnati dalla dicitura di dove vengono poi ingrassati, ad esempio, “allevati all’aperto e finiti di ingrassare in sistemi estensivi al coperto”.

Allevamento allo stato brado e sistemi biologici

Nei sistemi di allevamento all’aperto e biologici, sia le scrofe che i suini da ingrasso sono tenuti all’aperto per la maggior parte della loro vita e in alcuni casi possono addirittura trascorrerne l’intera durata al pascolo all’aperto. Nei sistemi biologici, alla loro razione di cibo quotidiano vegono aggiunti fibre alimentari, foraggio o insiliati e i suinetti restano con le madri più lungo (da sei fino a 8 settimane). Il mescolamento con suini appartenenti ad altri gruppi è ridotto e non dovrebbe essere praticato il mozzamento della coda (nei sistemi biologici e in alcuni allo stato brado).

I suini traggono beneficio dal minore stress avuto durante lo svezzamento, dal maggiore spazio a disposizione e dalla riduzione di conflitti sociali nel gruppo. Sia le scrofe che i suini da carne hanno buone opportunità per esprimere i propri comportamenti naturali.