CIWF Logo Food Business
Search icon

Parigi ospita la cerimonia dei Premi 2018

Sono ben 59 le aziende internazionali premiate ieri sera a Parigi in occasione della cerimonia dei Premi Benessere Animale 2018, consegnati per celebrare le aziende alimentari leader di settore che hanno preso impegni virtuosi per migliorare il benessere degli animali allevati nelle loro filiere. Tra queste anche 29 aziende cinesi e grandi realtà globali come Danone, Nestlé e Starbucks. 

È ormai condivisa a livello globale l’idea che il cambiamento verso migliori condizioni di benessere animale sia un passaggio necessario per le aziende del settore che vogliono rimanere al passo con le richieste del mercato e dei consumatori. In questo contesto si inseriscono gli oltre 200 milioni di animali che ogni anno potranno beneficiare di migliori condizioni di vita grazie alle politiche messe in atto dai vincitori dei Premi di quest’anno.

Il tema di maggior rilevanza, come negli anni passati, riguarda l’abbandono delle gabbie dalle filiere di galline ovaiole, dove sono stati riconosciuti ben 14 nuovi vincitori di Premi Good Egg, tra cui anche due aziende italiane.

Lidl Italia, leader europeo nel settore del discount e presente in Italia da oltre 25 anni, ha ricevuto il Premio Good Egg per l’impegno ad abbandonare, entro il 2019, le gabbie per le galline sia nella filiera di uova in guscio sia in quella delle uova utilizzate come ingrediente. Un impegno unico nel suo genere: Lidl è infatti l’unico, in Italia, ad avere un impegno pubblico completo che copra non solo le uova in guscio acquistate dai clienti, ma anche quelle usate come ingrediente in tutti i prodotti a proprio marchio.

Lidl Winner.jpg

L’altra azienda Italiana premiata è stata il Gruppo Sabbatani, il cui impegno a eliminare le gabbie da tutte le proprie filiere produttive permetterà a oltre 700.000 galline ogni anno di trarne beneficio.

SabbatiniWinner.jpg

Dichiara Elisa Bianco, responsabile del Settore Alimentare di CIWF in Italia: “Negli ultimi anni abbiamo assistito anche nel nostro Paese a progressi sempre più importanti in tema di benessere animale ed è estremamente incoraggiante vedere crescere il numero di aziende che considerano il benessere animale una parte integrante delle proprie politiche. I nostri Premi rappresentano molto spesso il riconoscimento di un impegno pluriennale e siamo entusiasti di potere celebrare progetti così importanti”.

Continua negli altri Paesi europei, il trend ad abbandonare le gabbie, soprattutto in Francia dove cresce di anno in anno il numero di aziende che si impegnano ad allevare conigli in sistemi alternativi. Tra i vincitori di quest’anno di una Menzione D’Onore Good Rabbit si leggono infatti Danone ELN, Elior ed Eleveur Responsables.

Parallelamente, nel resto d’Europa sono tantissime le novità: l’azienda inglese Winterbotham Darby ha ricevuto il Premio Special Recognition per il suo continuo e costante impegno a migliorare il benessere dei suini allevati nelle filiere europee. Winterbotham Darby collabora con Compassion dal 2012 e, tra le varie attività, ha anche sviluppato uno schema di certificazione a tre livelli sul benessere dei suini, che contribuirà a promuovere miglioramenti del benessere animale e nuovi impegni ad abbandonare le gabbie per le scrofe.

Altri due importanti Premi speciali a essere consegnati sono stati il Premio Migliore Comunicazione 2018 vinto dall’azienda di produzione olandese Kipster, per le attività di marketing mirate a promuovere il loro innovativo sistema di allevamento delle galline; tra queste, oltre a una forte collaborazione con Lidl, anche un nuovissimo centro visitatori all’interno dell’allevamento. Il Premio Innovazione 2018 è stato assegnato all’azienda tedesca Seleggt che ha sviluppato un sistema di identificazione efficiente del sesso dell’uovo prima della schiusa che sia applicabile su scala commerciale, fornendo una soluzione estremamente innovativa all’abbattimento sistematico dei pulcini maschi nella filiera delle uova.

Le scelte messe in atto dai vincitori dei Premi hanno e avranno un impatto positivo sulla vita degli animali. I risultati del 2018, insieme a quelli degli anni passati e ad altri progetti di partnership di CIWF, permettono a oltre 1 miliardo di animali d’allevamento di vivere ogni anno una vita migliore.

Per conoscere l'impatto delle nostre collaborazioni, clicca qui