CIWF Logo Food Business
Search icon

Nestlé annuncia l'impegno per un miglior benessere dei polli

Nestlé ha annunciato oggi il proprio impegno a migliorare il benessere dei milioni di polli allevati nelle proprie filiere europee.

L'azienda si impegna, entro il 2026, a utilizzare per i propri prodotti solo polli da carne provenienti da sistemi con migliori standard di benessere animale, come richiesto dal Better Chicken Commitment.

Migliorare il benessere animale fa parte della strategia di sostenibilità più ampia di Nestlé che si impegna a utilizzare ingredienti provenienti da filiere che garantiscano responsabilità e tracciabilità.

La scelta di oggi di Nestlé fa seguito all'impegno analogo preso negli USA per migliorare le condizioni di vita dei polli da carne e si unisce alla decisione di utilizzare solo uova da galline non allevate in gabbia entro il 2025 a livello globale. In Europa e negli Stati Uniti, Nestlé completerà questa transizione ancora prima del previsto, entro la fine del 2020, motivo per cui hanno ricevuto un Premio Good Egg alla cerimonia dei Premi Benessere Animale 2018 di Parigi dello scorso 21 giugno.

Marco Settembri, Amministratore Delegato di Nestlé per l'area Europa, Medio Oriente e Nordafrica ha commentato: “I consumatori vogliono sapere da dove proviene il cibo che consumano e com'è stato prodotto. Nell'ambito del nostro impegno a rifornirci in maniera responsabile degli ingredienti che utilizziamo, miglioreremo il benessere dei milioni di polli allevati nelle nostre filiere europee, compresi i marchi Herta, Buitoni, Wagner e Maggi".

A partire da gennaio 2019, l'azienda inizierà un percorso progressivo di dialogo con i fornitori e gli altri stakeholder per discutere con loro come gli ingredienti a base di carne di pollo comprati dal gruppo possano rispettare gli standard di benessere animale previsti dal Better Chicken Commitment, continuando a dare ai consumatori la possibilità di acquistare un prodotto che sia di alta qualità e abbia allo stesso tempo un prezzo accessibile. 

Tracey Jones, Direttrice del Settore Alimentare di CIWF, ha accolto con entusiasmo la notizia:“Siamo estremamente contenti che Nestlé abbia deciso di fare parte delle aziende leader del settore alimentare che aderiscono al Better Chicken Committment. Pochi mesi fa Nestlé aveva annunciato l'impegno globale ad abbandonare le uova provenienti da sistemi in gabbia, questo secondo impegno è la prova del forte interesse dell'azienda a migliorare costantemente il benessere degli animali allevati nelle loro filiere.

Il loro impegno migliorerà le vite di milioni di animali negli allevamenti, continueremo a lavorare con Nestlé per garantire che questi nuovi standard di benssere siano rispettati in maniera efficace".

L'impegno di Nestlé rappresenta un grande passo avanti anche in Italia: Buitoni e Maggi infatti saranno i primi marchi disponibili sul mercato italiano ad aver preso un impegno pubblico che sia in linea con gli standard del Better Chicken Commitment. 

Nestlé si unisce a M&S, Unilever e il Gruppo Elior, oltre ai vincitori del Premio Good Chicken di quest'anno (Danone, Diana FoodBlue Apron), che si sono recentemente impegnati per migliorare il benessere dei polli da carne nelle loro filiere.

Queste aziende, insieme ad altre 90 aziende americane che hanno aderito al Better Chicken Commitment nel corso dello scorso anno, hanno avviato una rivoluzione, indirizzando il mercato verso standard di benessere più alti e incoraggiando altri a prenderne parte.

Scopri di pù sul nostro Premio Good Chicken qui.